Studium Faesolanum

Miriam Serni Casalini

Breve profilo biografico

 

1928

Nasce a Firenze.

Vuole fare la maestra, invece, giovanissima, appena passata la guerra, si sposa e va contr’acqua, dalla città alla campagna, a San Polo in Chianti, paese d’origine dei suoi nonni materni.

È stata moglie, nuora, madre, suocera, nonna, con tutto ciò che questo comporta.

Ama la natura, la sua gente, l’arte, la storia, la mitologia, la letteratura e i libri.

Scrive filastrocche, poesie, ninne nanne, storie per i piccoli, le piace celebrare con la memoria pezzetti di esistenze ormai lontane, la vita agra amara dolente dolce dolcissima, con i suoi giorni vestiti sempre in maniera diversa, dei quali le piace ricordare solo la positività.

Sempre con il cartaceo ha dato il suo contributo attivo a ogni manifestazione paesana, Parrocchia, Associazioni, feste e mostre.

Ha partecipato a concorsi di prosa e poesia ricevendo premi, attestati, soddisfazioni. Per la memoria storica chiantigiana, il Comune di Greve la ha onorata del titolo “Cittadina Emerita”.

Ha collaborato a mensili e settimanali.

2001

Pubblicazione di La triste storia della Mucca pazza.

2005

Pubblicazione di Cuore di luce.

2009

Pubblicazione di Il Buglione con il quale vince il Premio speciale della Regione Toscana quale Scrittore Toscano dell’Anno 2010.

2011

Pubblicazione di Dal tetto al Pagliaio.

2012

Pubblicazione di La noce a tre canti.

Dal 1990

Fa parte della Giuria Popolare del Premio Letterario Chianti.

Dal 2016 al 2018

Tiene una rubrica, "Come eravamo", sul settimanale locale Chiantisette.

2022Pubblicazione di Te ne rammenti come eravamo? Si giocava per le strade - Si scriveva con la penna
ultimo update: 24.02.2024
ffffff